La composizione Ŕ contenuta nella “mandorla” che nella forma sacra ha sempre raccolto un contenuto di origine trascendentale: fu proprio un rappresentante della gerarchia ecclesiastica ad intuire la particolare solidarietÓ che si era instaurata nel gruppo come qualcosa che andava ben oltre il reciproco sostentamento, riconoscendo in queste giovani donne cinque Gigli, puri nel loro sentimento, pronte a offrire immediatamente il loro servizio nella societÓ civile.

Il tutto Ŕ legato, come i tralci alla vite  (cfr. Gv 15,4-5), alla croce stilizzata in doppie linee nello sfondo, rappresentando la profonda unione con Cristo, sorgente e ragione ultima di ogni azione umana.

in Sant’Angela Merici

L’Orsolina S.F., sul comando di Cristo Signore, Ŕ chiamata ad abbracciare non solo il distacco dai beni materiali ma soprattutto la povertÓ di spirito (“Beati i poveri in spirito” – Mt 5,3) “sforzandosi di spogliarsi di tutto e di mettere ogni suo bene, e amore, e piacere non negli averi, non nei cibi e nel soddisfare la gola, non nei parenti e negli amici, non in se stessa nÚ in alcuna sua risorsa e sapere ma in Dio solo e nella sua sola benevola ed ineffabile provvidenza” (cfr. Regola cap. X).

 

IL LOGO

Creazione degli Architetti  
Massimo e Marina Ceccaccio

 

HOME PAGE - CONTATTI

CASA GENERALIZIA - VIA MONTE SENARIO N°83 - 00141 ROMA - ITALIA Tel: 06/8170232

PRIVACY POLICY